Comune di Ottaviano

Le Chiese

Amministrazione Trasparente
Comune di Ottaviano

Attenzione: per consultare la pagina "", verrai reindirizzato sul Portale del Comune di Ottaviano dedicato alla Trasparenza.
Attendi qualche secondo per accedere automaticamente, o entra subito nel Portale della Trasparenza.

Annulla e rimani sul sito Istituzionale
Comune di Ottaviano
mercoledì 22 novembre 2017
Comune di Ottaviano
Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sulla nostra pagina google plus Seguici sul nostro account Twitter Seguici tramite feed RSS
Le Chiese
Home Page » Città » Le Chiese
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Icona freccia bianca

CHIESA SAN MICHELE ARCANGELOParroco: Don Michele Napolitano

Il corpo della Chiesa di San Michele fu pensato e costruito, tra l’ultimo decennio del sec. XVI e il primo decennio del XVII su una preesistente cappella consacrata a San Giacomo, e comprese l’antichissimo nucleo di una cripta, che fino al 1779 si allargò fino ai confini della piazza, essendo, con la cripta di San Giovanni, il cimitero degli Ottajanesi. L’originario impianto su tre navate e con l’altare maggiore su base rialzata è rimasto sostanzialmente integro, e la Cupola, costruita dopo l’eruzione del 1906, è il coerente completamento di un edificio vasto, la cui solennità è più forte del barocchetto di maniera che segna la forma delle strutture interne e della facciata.
Nella Chiesa si custodisce una quadreria di altissima qualità. La “Santa Maria Egiziaca” del bolognese Carlo Cignani (1628 – 1719) merita una visita. Il tondo del Cignani ha il suo pendant nel “San Giovannino” che le schede della Soprintendenza attribuivano, cautamente, alla scuola di Annibale Carraci.
Di fattura non inferiore sono l’ “Incredulità di San Tommaso”, che orna il transetto, e la mirabile “Flagellazione”, che gli esperti della Soprintendenza attribuirono ad un ignoto secentista, forse napoletano : ma non si può escludere che vi sia ancora la mano del Cignani.
Conserva tele del Mozzillo, di Giovanni Episcopio oltre a quelle di ignoti cinquecentisti e secentisti. In un altare secondario, viene conservata una preziosa reliquia della Santa Croce, la cui autenticità é attestata da due documenti conservati nell`archivio del Tempio.
PIAZZA SAN MICHELE, 2 - tel: 081.8278559


CHIESA DI SAN GIOVANNI BATTISTAParroco : Don Simone Savino

Dovuta alla munificenza dei Medici con sull’altare maggiore una tela attribuita a Giuseppe Bonito. Il soffitto è ricoperto da un enorme tela di Crescenzo Gamba. L’imponente portale è in piperno ed è sovrastato dallo stemma mediceo.
Sorta nel 1689 nell`omonima piazza, anch`essa é ricca di opere d`arte. L`altare maggiore, XVII sec., é totalmente in legno. Abbellita con decorazioni a fioroni, risente di forme e motivi propri dell`epoca. Di grande interesse é la tela dell`altare maggiore, attribuita a G. Bonito, e il gruppo statuario ligneo della SS. Trinità. Inoltre, vi si può ammirare la tela del soffitto, dipinta da Crescenzio Gambardella (1759).
PIAZZA SAN GIOVANNI BOSCO - tel: 081.8278036

 


CHIESA DEL ROSARIOParroco: Don Vittorio Garzone

Del 1576 con annesso convento, conserva tele di Boscoli, Ferraù, Tenzone della scuola di Sebastiano del Piombo.
Oratorio pubblico nell`omonima piazza: i lavori di costruzione della chiesa cominciarono il 14 settembre 1576. Il convento, unito ad essa, ospitò i Padri Domenicani fino al 1806, e dal 1837 i Padri Sacramentisti, fino al 1861. E`ricca di tele dipinte da grandi artisti: Francesco de Angelis, Andrea Boscoli, Ferraù Fenzone, Nicola Maria Rossi, Antonio Sarnelli, Angelo Mozzillo e Stefano Liguoro. Nell`abside giganteggia la grande tela dell`Ultima Cena, replica dell`opera leonardesca, fatta da ignoto seicentista. Inoltre é degno di rilievo il cenotafio di Adriana de Guevara, opera di ignoto, completamente realizzato in marmo (1680).
PIAZZA DEGLI ARTISTI - tel: 081.8278122

 


CHIESA DI SAN LORENZO MARTIREParroco : Don Simone Savino

La Chiesa di San Lorenzo Martire in Ottaviano (NA), edificata nella seconda metà del XVI secolo, domina lo spazio urbano nel quale si trova, sia per la posizione elevata sia per la qualità architettonica. La Chiesa faceva parte di un piu' grande complesso architettonico edificato dalla famiglia De Medici per ospitare la congregazione dei Servi di Maria.
Nell`omonima piazza, fu edificata la chiesa, la prima pietra fu posta il 14.07.1578. L`unito convento ospitò i Padri Servi di Maria fino al 1806. Particolare interersse riveste la tela, raffigurante l`Addolorata, opera del Mozzillo.
PIAZZA SAN LORENZO - tel: 081.8278350

 


CHIESA DI SAN FRANCESCO DI PAOLA Parroco: Don Vittorio Garzone

La costruzione della chiesa cominciò il 5 maggio 1606, in seguito al lascito di Don Paolo Jovino, chierico dei Padri Minimi di San Francesco di Paola. Il convento, annesso alla chiesa, ospitò i religiosi fino al 1806. In questa chiesa si conservano due tele gemelle, dipinte da Girolamo Cenatiempo (1740) ed una statua lignea di S. Anna, opera di un ignoto della seconda metà del XVIII secolo.
PIAZZA MUNICIPIO - tel: 081.8278122

 


CHIESA SS. ANNUNZIATAParroco: Don Michele Napolitano

Sorta nell`omonima piazza per volontà del popolo tra il 1560 - 61, vi si possono ammirare una tela del Mozzillo, l`Annunciazione, e un gruppo statuario in legno della Vergine Annunziata, opera di Gennaro Cerrone. La Chiesa fu unita alla Parrocchia di S.Michele Arcangelo nell`agosto del 2002.
PIAZZA ANNUNZIATA - tel: 081827.8168 Congrega di Piediterra

 


CONGREGA DI PIEDITERRAParroco: Don Vittorio Garzone

Oratorio pubblico sito in piazza Piediterra, costruito tra il 1632 e il 1643 per devozione di Don Domenico Bifulco. Dal 1806 é sede della Congrega Laicale `SS. Concezione e Monte dei Morti`. La grande tela dell`altare maggiore é opera di Gian Domenico De Stasio (1643). La statua rivestita raffigurante la Vergine della Salute é un'opera del XVII secolo.
PIAZZA PIEDITERRA

 


SANTA MARIA VISITA POVERI MONTE DEI MORTIOratorio-Congrega
Parroco: Don Michele Napolitano

L`oratorio pubblico fu edificato nel 1660 e destinato a sede della Congrega laicale tuttora esistente. E`l`unica chiesa cittadina ad essere completamente dipinta. Di particolare interesse é la tela dell`altare maggiore, opera ignota del XVII sec., raffigurante la Madonna in trono con Bambino e con San Matteo e San Francesco d`Assisi.
E’ una congrega nella cui cripta sottostante vi sono dei sedili in muratura detti scolatoi, dove venivano sistemati i morti per il periodo dello scolo, da qui scaturisce forse il detto: “puozz sculà”.
VIA SALITA SAN MICHELE - Telefono 081.8278559

 


PARROCCHIA S. GENNAROParroco : Don Raffaele Rianna

Sorse nel 1716 per volere di Mons. Francesco Montella, Pronotaro Apostolico e Sagrista Maggiore del Duomo di Napoli. Pochi anni dopo, nello spazio antistante, fu eretta la statua di San Gennaro che benedice il Vesuvio.
PIAZZA S. GENNARELLO - tel: 081.8271753 – 081.5295964

Ultima modifica

venerdì 30 gennaio 2015

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

Comune di Ottaviano - Piazza Municipio 1 - 80044 Ottaviano (NA) - PEC protocollo.ottaviano@pec.it
Centralino: 081 8280211 - Codice fiscale 84003010638 - P. IVA 02637101219

Il sito Istituzionale del Comune di Ottaviano è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

Il progetto Comune di Ottaviano è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it